Rassegna stampa e opinioni

22/09/2018 : Se le parole hanno un senso

Nel momento in cui si avvicina il termine di presentazione della Nota Integrativa del Documento di Economia e Finanza (27 settembre) che conterrà i tratti essenziali della manovra di bilancio 2019, infuria il dibattito tra le due componenti dell’attuale governo in una sostanziale assenza, va detto, di significative voci critiche da parte dell’opposizione.

01/09/2018 : E' giunto il tempo di passare dalle parole ai fatti

Le prime nevi cominciano ormai ad imbiancare i nostri paesaggi alpini e questo ci ricorda che è tempo di ripiegare definitivamente gli ombrelloni di un'estate di tante (troppe) parole per focalizzare l'attenzione sui temi concreti dell'agenda politica del nostro paese e sulle principali scadenze di carattere economico che, di qui a poco, il nostro esecutivo e la maggioranza che lo sostiene dovranno inevitabilmente affrontare.

25/05/2018 : I tanti interrogativi di una tax non proprio flat

Nel momento in cui la formazione del nuovo esecutivo giallo-verde sembra avviarsi a conclusione positiva è opportuno tornare su uno dei punti centrali e più discussi dell’accordo di governo: l’introduzione della cosiddetta “flat tax”.

E’ appena il caso di ricordare che per flat tax si intende una tassa appunto “piatta”, caratterizzata cioè da un’aliquota unica, costante, a prescindere dal livello di reddito cui viene applicata.

16/03/2018 : Non sono i dazi la soluzione, soprattutto per noi

La decisione di Donald Trump di imporre dazi doganali sulle importazioni USA di acciaio e di alluminio apre le porte ad una vera e propria guerra commerciale a livello globale i cui confini sono imprecisati e rischiano di riguardare significativamente anche il nostro Paese. Il dazio è sostanzialmente un’imposta indiretta che uno Stato applica alle importazioni col dichiarato scopo di proteggere dalla concorrenza i beni e i servizi dello stesso tipo prodotti al suo interno.

03/02/2018 : E' davvero recupero record dell'evasione?

Il direttore generale dell’Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini ha annunciato che l’attività di recupero dell’evasione fiscale ha riportato nelle casse dello Stato 20,1 miliardi nel 2017, con un aumento del 5,8% rispetto al 2016 (per il quale il recupero aveva raggiunti i 19 miliardi).

Il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan ha commentato “La riscossione è in crescita. Non è un fenomeno una tantum, ma strutturale e ciò permette di guardare con maggiore fiducia al futuro”.

Pagine